Home » » «La vendita dei beni unica soluzione»

 

«La vendita dei beni unica soluzione»

SANTA MARINELLA. L’assessore Rodolfo La Rosa interviene nel dibattito sul bilancio
«L’alternativa è quella di fermare i lavori. Del resto potrebbero essere sistemate altre strutture di proprietà del nostro Comune»

S. MARINELLA – Continua il dibattito tra maggioranza ed opposizione, all’indomani dell’approvazione del bilancio che potrebbe portare, per la prima volta nella storia di Santa Marinella, al dissesto finanziario. Se le minoranze continuano ad affermare che il pericolo di default è cosa possibile, la giunta Bacheca, difende l’atto economico e chiede sacrifici ai cittadini per evitare l’arrivo del commissario prefettizio. Sulla questione della vendita dei beni comunali, ad intervenire è l’assessore allo sport Rodolfo La Rosa. «La nostra maggioranza ha preso una impopolare ma coraggiosa decisione – dice l’esponente di maggioranza - ovvero quella di vendere alcuni beni comunali, non strettamente necessari, per poter sopperire ai mancati trasferimenti regionali delle somme necessarie per il pagamento degli stati d’avanzamento dei lavori pubblici che ammontano a circa tre milioni e mezzo di euro. L’alternativa è quella di fermare i lavori, non temporaneamente, ma addirittura per anni. Un vero amministratore, deve saper agire senza calcoli elettorali, prendendo decisioni anche difficili per il bene della città». Secondo l’assessore la vendita di questi beni potrebbe essere importante per consentire la sistemazione di altre strutture di proprietà comunali. «Questi pagamenti – continua La Rosa - non sono a fondo perduto e quando la Regione renderà disponibili le somme dovute, l’amministrazione potrà utilizzarli per altre opere pubbliche. La vendita di questi beni comunali, potrà essere utilizzata anche per la ristrutturazione della biblioteca comunale, per evitare di perdere il contributo provinciale di seicento mila euro se, entro il 31 dicembre, non saranno iniziati i lavori, in questo momento fermi perché anche la Provincia non erogherà il contributo in tempi brevi, così come sta facendo per la differenziata, bloccata per gli stessi motivi. Ci sono altre soluzioni?».

(04 Ott 2011 - Ore 21:03)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy