Home » » Olte 300 chili di rifiuti raccolti

 

Olte 300 chili di rifiuti raccolti

Pulizia della spiaggia di Torre Flavia durante la Giornata Mondiale degli Oceani. Riempiti oltre 30 sacchi di rifiuti tra cotton fioc, cannucce, tappi di bottiglia, mozziconi di sigaretta e polistirolo

LADISPOLI - Oltre 30 sacchi di rifiuti tra cotton fioc, cannucce, tappi di bottiglia, mozziconi di sigaretta e polistirolo, raccolti in appena un’ora e mezza sulla spiaggia del monumento naturale di Torre Flavia da un centinaio di cittadini e volontari, tra cui molti bambini. È il bilancio del “beach clean up” promosso e organizzato stamattina a Ladispoli dall’associazione Ambiente Mare Italia (Ami), in collaborazione con la Rappresentanza in Italia della Commissione europea, che, con il patrocinio del comunedel litorale romano, hanno deciso di festeggiare la Giornata Mondiale degli Oceani dando un contributo concreto di sensibilizzazione e impegno per salvare il mare e l’ambiente dalla plastica. «Il senso di questa giornata, connesso alla festa dell’8 giugno, la Giornata mondiale degli oceani, è la sensibilizzazione, l’informazione e la divulgazione, soprattutto tra i più giovani, delle tematiche dell’ecosostenibilità- ha spiegato il presidente di Ambiente Mare Italia, Alessandro Botti– In base ai dati di una recente indagine del Censis l’Italia è il secondo Paese al mondo per consumo di bottiglie in Pet, ben 11 miliardi quelle che ogni anno vengono consumate dai nostri concittadini».
Un «lusso» e una «comodità che non ci possiamo più permettere», ha sottolineato Botti, soprattutto alla luce dei dati del progetto europeo “MedSeaLitter” sui rifiuti nel Mediterraneo, presentati sabato mattina in anteprima allo stabilimento La Baia di Ladispoli. «Sono dati inquietanti ‘MedSeaLitter’ ha scandagliato 20mila chilometri di costa nel Mediterraneo e ha ritrovato 6.500 rifiuti galleggianti, l’80-90% costituito da plastica. Sono stati anche esaminati gli effetti sulla biodiversità: circa 260 specie marine sono impattate in qualche modo dai rifiuti di plastica, trovati nel tratto digestivo delle tartarughe caretta caretta nel 65% dei casi».
IN ITALIA CONSUMATI 11 MILIARDI DI PET ALL'ANNO. L'Italia si piazza al secondo posto nella classifica mondiale per consumo di Pet (il materiale con cui sono realizzate la maggior parte delle bottiglie di plastica in vendita ad oggi), preceduta dal Messico. Tra l'isola di Capraia e la Corsica è “nata” un'isola completamente di plastica che sta danneggiando l'ecosistema marino nella zona. E il rischio è che nel 2050, in mare la quantità di pesce e di plastica sarà identica.
«Per noi è fondamentale che ci siano realtà come Ambiente Mare Italia attive sul territorio e pronte a supportare l'amministrazione comunale a raggiungere obiettivi comuni per la salvaguardia del mare e dell'ambiente», ha detto il sindaco Alessandro Grando che ha ricordato come recentemente sia entrata in vigore sulle spiagge ladispolane il divieto di fumo sulla battigia e a 200 metri dalla riva. Divieto che il prossimo anno sarà estesa a tutta la spiaggia, per tutelare non solo la salute pubblica ma anche per preservare l'ambiente. Per quanto riguarda poi il plastic free l'amministrazione è a lavoro. «Tutte le nostre spiagge sono dotate da anni di contenitori per la raccolta differenziata ma stiamo lavorando anche su iniziative che consentano di vietare l'uso della plastica sugli arenili».
LA PULIZIA DELLA SPIAGGIA. Cinte, cartucce per fucili, suole, corde. Questi alcuni dei singolari rifiuti raccolti con rastrelli e retini targati Errebian Spa, dai volontari junior di Ami (il 40% dei partecipanti).
LE TESTIMONIANZE. «I miei coetani non sono sensibilizzati – ha raccontato Livia, 12 anni – Usiamo bottiglie di plastica, cannucce e altri oggetti che potremmo evitare, ma che purtroppo sono presenti nella nostra routine quotidiana. Abbiamo toccato con mano quello che c'è qui – ha aggiunto – Dobbiamo cercare di fare la raccolta differenziata, diminuire l'uso della plastica e trovare materiali più idonei per evitarne l'utilizzo».«A noi la spiaggia sembrava pulita – ha raccontato invece Irene Vallerani – in realtà ci siamo resi conto che c'era tantissima plastica. Sembrava nascosta ma era sotto i nostri occhi». E per la presidente della sezione romana della Federazione italiana donne arti professioni affari – Fidapa Bpw Italia, Bettina Giordani, il ruolo delle madri è fondamentale. «Siamo responsabili della gran parte dell'educazione dei figli. L'educazione a una coscienza sociale e dell'impatto dei nostri comportamenti fa sì che fin da piccoli acquisiscano coscienza di quanto il loro contributo quotidiano possa essere importante. I ragazzi ci stanno insegnando – ha proseguito – che hanno diritto a un futuro e che dobbiamo garantirglielo. Noi donne dobbiamo svolgere su questo un ruolo più attivo e più cosciente». A concludere la giornata una catena umana che, con un flash mob, ha disegnato le lettere di Ami sulla sabbia.

(12 Giu 2019 - Ore 09:49)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy