Home » » Tolfa punta a diventare ‘‘Cittàslow international’’

 

Tolfa punta a diventare ‘‘Cittàslow international’’

Il consiglio comunale ha votato all’unanimità la richiesta di adesione del comune alla rete internazionale delle città del buon vivere
L’assessore Dionisi: «Si tratta di comuni virtuosi, 50 in Italia e altrettanti all’estero, che puntano a rivalutare le sane tradizioni

TOLFA - Ancora un colpo perfetto della giunta Landi per la promozione e la crescita di Tolfa. La cittadina collinare infatti punta a diventare simbolo di uno sviluppo virtuoso ed eco compatibile. Il consiglio comunale collinare ha infatti votato all’unanimità la richiesta di adesione del comune alla prestigiosa ‘‘Cittàslow International’’, rete internazionale delle città del buon vivere, proposta alla quale lavora da mesi l’assessore alla Cultura, al Turismo e all’Ambiente, Cristiano Dionisi, che ha incontrato i dirigenti dell’organizzazione. «Si tratta – afferma Dionisi – di una rete internazionale di comuni virtuosi, che raccoglie circa 50 municipi in Italia ed altrettanti all’estero, accomunati dalla volontà di attuare un progetto di governo della città a favore dei propri cittadini e dei turisti, rivalutando la tradizione agricolturale locale, l’artigianato e la cultura materiale, la socialità, la difesa dell’ambiente e del paesaggio storico, quello urbano e quello naturale. L’iscrizione alla Rete è una sorta di attestazione di qualità, alla quale dovremo lavorare per diventare la prima “Città Slow” della provincia di Roma, con il duplice obiettivo di lanciare a livello nazionale e internazionale il nome di Tolfa e di essere affiancati a cittadine simili alla nostra che hanno già attivato politiche virtuose in tema di sviluppo turistico e ambientale. Ringrazio oltre la maggioranza e anche i membri dell’opposizione che hanno votato a favore dimostrando lungimiranza e amore per la nostra cittadina”. I capisaldi della certificazione della rete sono raccolti in 6 macroaree: politica ambientale, politica infrastrutturale, tecnologie per qualità urbana, valorizzazione delle produzioni autoctone, ospitalità, consapevolezza. «L’adesione formale con delibera consiliare è solo il primo passo - ha concluso Dionisi - la certificazione avverrà a seguito di un processo di recensione dello stato dell’arte delle politiche attive nel comune, della visita di un comitato di valutazione e della programmazione amministrativa su questi temi». (Rom. Mos.)

(28 Ott 2011 - Ore 18:13)

Commenti

  • 27 Gen 2012 - 08:30 - Anonimo
    politica ambientale, del Comune o della Regione? non prendete in giro i cittadini!!!! perchè non si è più parlato di Parco? perchè ci si ritrova la ZPS, per l'oculatezza e la lungimiranza dei politici locali? politica infrastrutturale, quale quella del rifacimento della piazza per creare un caos peggiore di prima? dove sono i parcheggi, le strade sgombre e pulite. Cari Amministratori invece che rimanere chiusi nella casa comunale girate, girate per il paese
  • 27 Gen 2012 - 08:26 - Anonimo
    tecnologie per qualità urbana, macchine, macchine, macchine in ogni punto, parcheggiate ovunque tranne che dove c'è il parcheggio. ospitalità, a quali prezzi? sembra di stare in Versiglia. consapevolezza, ma di che?
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

politica ambientale, del

politica ambientale, del Comune o della Regione? non prendete in giro i cittadini!!!! perchè non si è più parlato di Parco? perchè ci si ritrova la ZPS, per l'oculatezza e la lungimiranza dei politici locali?
politica infrastrutturale, quale quella del rifacimento della piazza per creare un caos peggiore di prima? dove sono i parcheggi, le strade sgombre e pulite. Cari Amministratori invece che rimanere chiusi nella casa comunale girate, girate per il paese

tecnologie per qualità

tecnologie per qualità urbana, macchine, macchine, macchine in ogni punto, parcheggiate ovunque tranne che dove c'è il parcheggio.
ospitalità, a quali prezzi? sembra di stare in Versiglia.
consapevolezza, ma di che?

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Miasmi al Miami, il comitato di quartiere incontra l'Assessore

    10 Ott 2019 - Riunione nei giorni scorsi a palazzo Falcone per discutere della problematica che affligge i residenti da anni. Lo scorso anno era stato presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Civitavecchia. Ieri diverse le zone della città colpite dalla puzza di bruciato. Cerreto avvolto da una cappa di fumo. Odore acre avvertito fino a Valcanneto

  • Torna la “Marcia degli alberi”

    09 Ott 2019 - Il corteo sfilerà domenica mattina per alcune vie della città fino a raggiungere i giardini di via Firenze. Sabato in piazza Rossellini al via la seconda edizione di “Adotta e cresci una quercia”

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy